Belinchemare Andora Creuza de mä  
Skip Navigation Links
HomePage
WebCam
Meteo
NewsExpand News
AndoraExpand Andora
ItinerariExpand Itinerari
Creuza de mäExpand Creuza de mä
Contatti
I tuoi dati
 Chi Siamo
Dove Siamo
Negozio On Line
 
Skip Navigation Links
PER SOGGIORNAREExpand PER SOGGIORNARE
PER MANGIAREExpand PER MANGIARE
PER ACQUISTAREExpand PER ACQUISTARE
PER DIVERTIRSIExpand PER DIVERTIRSI
PER IL MAREExpand PER IL MARE
PER SERVIZIO
LINK UTILIExpand LINK UTILI
PER EVITARE CODAExpand PER EVITARE CODA
Il meteo di Creuza de mä
Galleria fotografica
NEWS

Farinata (fainà)

Antica ,probabilmente il più antico cibo ligure. La nascita della farinata si perde nella notte dei tempi, tanto che la leggenda la vuole inventata da un gruppo di soldati Romani che, durante un assedio, mischiarono su uno scudo farina di ceci e acqua. Quanto sia attendibile questa leggenda non lo sappiamo, ma senz’altro i popoli mediterranei che in quella epoca navigavano incerti lungo le sponde del Mediterraneo la conoscevano. E tra di loro , v’erano i Liguri. Si chiamava “scripilita” , è diventata nel tempo la Farinata.
Già nel 1447 un decreto emesso a Genova conteneva disposizioni che né codificava gli ingredienti (farina di ceci, acqua , sale e olio di oliva) e impediva l’uso di olio scadente nella sua cottura.
Invade le tavolate delle osterie e delle trattorie meno pretenziose, pasto e nutrimento di operai, compare nelle mense raffinate di professionisti e nobili,passeggia per i carruggi in mano a studenti e lavoratori. Cibo di tutti, cibo umile, forse, in assoluto, la più ligure delle specialità del nostrano “fast food”.
Ne rivendicano paternità e tradizione a Savona e La Spezia, a Genova e a Imperia. Lei,democraticamente, a tutti si offre e da tutti si lascia preparare, ed è gradevole scoprire di città in città le piccole varianti, i curiosi segreti che la differenziano mantenendone il sapore unico e inconfondibile.

La Ricetta di Carla : Dosi e ingredienti

300 gr di farina di ceci,1 litro d’acqua,un bicchiere d’olio extravergine d’oliva,sale, pepe nero macinato

Esecuzione

Due ore prima dell’utilizzo stemperare la farina con l’acqua,1/2 bicchiere d’olio e il sale, facendo attenzione ad eliminare eventuali grumi. Al momento dell’utilizzo amalgamare nuovamente gli ingredienti e versarli nel testo di rame stagnato che sarà stato precedentemente unto con il resto dell’olio. Portare la temperatura del forno ben caldo a 200 gradi ed infornare per 30 minuti circa. Spolverare in uscita con il pepe nero a piacere.  

Consigli immobiliari
Belinchemare: Pubblicità
Logo di meteowebcam.it
Belinchemare: Pubblicità
Belinchemare: Pubblicità
 
© Copyright Creuza de mä 2006-2011   P.IVA: 01338200098   Privacy
powered by OPSI
Informazioni per pubblicità su www.belinchemare.it
Dal 7 aprile 2006